Per essere Natale, ? Natale … per? …

Se vi sorgono dubbi anche sull’utilit? del Natale, non solo come momento di festa ma anche come pausa di riflessione e riposo e <virgolette>bilanci</virgolette>, allora benvenuti nell’anno 2007. Non accendo la TV: so che mi annoierei. Finisco di guardare vecchie serie TV che nessuno ha mai sentino nominare. Non ascolto musica nuova (non molta se non altro) : so che non avrei il tempo di assimilarla e apprezzarla per come meriterebbe. Non alzo il telefono per chiamare gli amici: mi sembra (e qui sicuramente sbaglio, perci? non ve le prendete … ma le impressioni sono brutte da combattere) che tutti abbiano fatto “la cosa giusta”. Che cosa sia questa cosa giusta, b? non lo so dire. Caso per caso potrebbe essere una scelta di lavoro, una scelta di compagno/compagna , anche solo una scelta qualsiasi. Mi sembra che anche la persona “peggiore” (ma chi sono io per giudicare) di questo mondo, abbia fatto qualcosa che io non sono in grado di fare: scegliere da che parte stare. Se stare con me stesso, e allora pensare solo a quello e , forse, alla fine essere utile anche a qualcun altro. Oppure essere come adesso, che , per non voler scontentare nessuno, finisco inevitabilmente per scontentare tutti e pi? di tutti me stesso. Contorto vero ? La vera verit? ? che , a quest’et? bisogna fare poche cose, possibilmente una alla volta , e farle bene, con convinzione e se possibile con lungimiranza, pensando ai prossimi anni, pensando al respiro che mancher? e alle ossa che faranno male. Questa non ? rassegnazione, ? solo un auto-invito allo slow-down dell’attivit?. Un invito alla riflessione e alla calma, ch? ci fanno correre troppo e troppo spesso … e se ci mettiamo anche noi a fare come loro ? Che succede ? Che succede se cominciamo a pretendere dagli altri quello che, ad esempio, pretendono da me sul lavoro ? Che succede se cominciamo a ragionare tutti in termini di “resa” di qualsiasi cosa/persona ? Che succede s i limiti si alzano e tutto si f? pi? veloce ? Io comincio a non vederci pi? bene come una volta, e questa ? una realt?, perch? ho bisogno di nuovi occhiali, ma ? anche una metafora … perch? non vedo …

Forse sono stato un p? troppo pessimista … ma chi se ne frega, ? cos? che va no? Shhhhhhhhhh… spegnete quella cazzo di lagna, devo riposare. Finire … per poi cominciare …

Cigarettes, Wedding Bands – Band of Horses – Cease to begin (2007)

Working man’s day wage, just piss it away
Leaves it out in the weather

Failure, he said, times two breeds contempt
Wash your hands of it forever

Violence it ripped through the old dogwood fence
See the hope, see it unravel

Drunk brother said he could reason with them
While they lied at night, they lied at night, ??
While they lied at night, they lied at night, ??

The picture was left on the front porch, well that’s it
I love you, don’t you ever become ??

My body knows there’s a hell with my soul
We don’t even know the difference

The dead folks in the clouds, for crying out loud
While they lied at night, they lied at night, ??
While they lied at night, they lied at night, ??

And why, did we live so long
So long
So long

The house is not the same since we left it that day
Old friends seem to wonder
Our parents had cigarettes, wedding bells
While they lied at night, they lied at night, ??
While they lied at night, they lied at night, ??

And why, did we live so long
So long
So long

While they lied at night, they lied at night, ??
While they lied at night, they lied at night, ??
While they lied at night, they lied at night, ??
Oh….

HASTA

Share on ..Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *