Long road to … Lourdes.

Ecco ad un certo punto ieri sera, abbiamo proprio pensato che fosse arrivato il caso di fare una deviazione : stavamo tornando da Milano a Pisa, ma c’? venuta proprio voglia di deviare verso un qualsiasi santuario aperto … tanto cos? per chiedere PERCHE’ ?!?

La storia … comincia domenica sera, a Bologna. Il contagio ? partito, e non c’era Jack Bauer n? il CTU ad aiutarci 🙂 Comunque, il periodo di incubazione si ? rivelato di circa 24 ore, nel senso che luned? sera stavo gi? di merda … si proprio di merda. Allora che si fa di solito in questi casi? Si esce prima dal lavoro … questo ? fallito. In alternativa ci sono le farmacie di turno … quindi si aspetta al freddo che arrivi l’ora e si ritira un p? di Zerinol e un p? di vitamine. Di seguito si ingurgita una cena pi? che cattiva (tanto stai talmente male che anche se mangiassi nel migliore ristorante di Milano non sentiresti alcun sapore), e ci si ritira ad impasticcarsi, sperando nella debolezza del virus pi? che nell’effetto delle medicine. Queste ultime mi regalano 2-3 ore di sollievo, ma la mattina mi rivela tutta la gravit? della situazione. In sostanza decido di rientrare alla base, e quindi chiedo la collaborazione di un collega che mi aiuter? a portare l’auto. Ancora, in questi casi cosa si fa?Si parte presto no?Ecco, anche questo ? fallito, siamo partiti alle 20:00, ma ancora non sapevamo cosa ci aspettava. Dopo la solita cena frugale nel nostro Autogrill preferito, ripartiamo in fretta, c’? ancora tanta strada da fare. Peccato che , dopo una prima avvisaglia presso la famigerata curva L., all’incirca a met? dell’Autostrada della CISA, la mia povera Golf decida che ? venuto il momento di farsi una frizione nuova, senza tuttavia darci un minimo di tempo per accorgerci che non possiamo pi? cambiare le marce ! E allora, tra me che boccheggio e ansimo per i dolori ai bronchi e al mio collega che bestemmia (eravamo tra l’altro in un tratto con lavori e senza corsia di emergenza!) riusciamo a fatica ad innestare la 4ta, che , tra mille scongiuri ci porta fin quasi a destinazione. Sapevamo di dover affrontare un grosso scoglio per?: il casello dell’autostrada ! Ecco, riusciamo a pagare, ma , come sospettavamo la 1ma non si innesta per ripartire ! Panico, la sbarra si richiude … il casellante non risponde alle nostre chiamate… se non dopo 15min. … la sbarra si riapre e riusciamo a ripartire inserendo a spinta la 2da che ci porter? fino al piazzale dove recuperiamo l’auto del mio collega. A conclusione della serata, ? quasi mezzanotte e siamo in viaggio dalle 20, facciamo una capatina alla guardia medica dove mi becco un’iniezione di cortisone e una bella prescrizione di antibiotici per i prossimi 5 giorni.

E poi… venitemi a dire che questo ? l’anno del Capricorno !!! Ma vaff …

UPDATE: la Golf ? gi? in riparazione, oggi non sto tanto meglio di ieri, ma almeno sono a casa … bel compleanno che mi aspetta domani. E pensare che tutti e due l’avevamo pensata diversamente vero P. ?? 🙂 Facciamo finta che …. shhhhhh !

HASTA

Share on ..Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Un pensiero su “Long road to … Lourdes.

  1. La condivisione delle esperienze rafforza la coppia. Chissà se condividere i bacilli dell’influenza può andare bene lo stesso????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *